Il Pollino è il focolare accanto al quale ti siedi per raccontare la nostra storia

Il Pollino è il focolare accanto al quale ti siedi per raccontare la nostra storia

L’avventura di Giuseppe Suanno, presidente della Cooperativa Agrocarne Sud e dei suoi soci, comincia nel 1978: «Eravamo solo un gruppo di ragazzi caparbi e desiderosi di rimanere legati alla propria terra. Già allora sapevamo che il modo migliore per farlo era quello di intraprendere un’attività che fosse strettamente legata alle nostre tradizioni gastronomiche e ai valori del mondo contadino. Per questo da oltre trent’anni, fedeli al nostro “saper fare” lucano, produciamo salumi di eccellente qualità». Parli con Giuseppe e si capisce subito quanto la cultura secolare di questa terra entri in tutto quello che fa: «Ogni singolo aspetto della nostra produzione ricade all’interno del comprensorio del Parco. E questo è già sinonimo di qualità. Ma non basta. Non può esserci qualità infatti senza cultura e senza rispetto per quello che ci circonda. Tutto il nostro processo produttivo gira intorno a questi due valori imprescindibili: dalla selezione dei suini, al loro ingrasso con mangimi selezionati, alla macellazione, trasformazione, commercializzazione e promozione». Gli i chiediamo quale sapore suggerire e lui senza esitazioni propone il suo prosciutto “Lucanica”: «Saporito ma senza alcun sapore o gusto predominante. Per noi non esiste il prosciutto dolce o quello salato. Il gusto, o per meglio dire, il retrogusto dei nostri salumi viene determinato da quello che mangiano gli animali. Siamo gli unici nel Mezzogiorno a produrre e stagionare i prosciutti. Siamo rigorosissimi, la nostra è una “selezione selvaggia”, nel senso che su dieci cosci di maiali arriviamo a scartarne sino a cinque se non ci convincono». Per lui la vera esperienza da fare sul Pollino è quella di sedersi d’inverno accanto ad un focolare: «Ad ascoltare le storie della nostra tradizione i così detti “fatterelli”. Con un buon bicchier di vino, mangiando fichi secchi, castagne e mele, lasciando la fretta fuori dalla porta. Perché come dice un proverbio locale “la pietra che non sta ferma non fa le alghe”: ovvero se non c’è pazienza, non c’è capacità d’ascolto e quindi non si riesce ad andare in profondità». Anche la pazienza e la capacità di dare tempo al tempo, rispettando il ritmo naturale delle cose che hanno da queste parti è sinonimo di qualità.

 

AGROCARNE SUD soc. coop. agricola r.l.
c/da Graffia – 85043, Latronico(PZ)
TEL: 0973/851508
www.agrocarnesud.com