L’ARTE POVERA DI LUCIANO FABRO AL CIAC DI FOLIGNO

Luciano Fabro – Disegno In-Opera è il titolo della mostra che inaugurerà al CIAC – Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno il prossimo 15 febbraio. Curata da Giacinto Di Pietrantonio, Italo Tomassoni e Bruno Corà ed in collaborazione con Silvia Fabro e l’Archivio Fabro, la mostra presenta un ricco nucleo di disegni dell’artista, tra i massimi esponenti del movimento Arte Povera. 100 disegni che presentano tipologie e funzioni differenti: essi, infatti, non sono strettamente “progettuali, ovvero preliminari alla realizzazione di opere, bensì disegni intesi come pratica alla base del processo creativo che conduce alla genesi di un’idea o come mezzo per trasmettere messaggi; disegni in cui è esplicito il riferimento alla scultura e disegni come campo di indagine e di sperimentazione. E ancora disegni come forme – aperture, buchi e fori – grazie alle quali Fabro indaga e attraversa lo spazio aperto da Lucio Fontana, che in quegli anni era punto di riferimento per gran parte dei giovani artisti.