Dove va il mondo?
Segui le mappe

Scenario “Population Shifts: Cities” View of the exhibition Native Land, Stop Eject, 2008-2009 Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris © Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith

Fino al 10 gennaio il Palais de Tokyo di Parigi diventa il luogo per capire chi siamo e dove stiamo andando, grazie alla Fondation Cartier pour l’art contemporain e alla sua istallazione EXIT 2008-2015. Ispirata da un’idea dell’urbanista e filosofo francese Paul Virilio, Exit è infatti composta da una serie di mappe animate e “immersive”, generate da big data che investigano il fenomeno delle migrazioni e le cause che le determinano. Sviluppate come un lavoro sperimentale dagli artisti-architetti Diller Scofidio + Renfro, in collaborazione con l’architetto Laura Kurgan e lo statistico Mark Hansen insieme ad un team di scienziati e geografi, le mappe che facevano parte della mostra Native Land, Stop Eject del 2008 sono state aggiornate e acquisite dalla Fondation Cartier. Uno strumento indispensabile alla vigilia della conferenza internazionale delle Nazioni Unite (COP21) dedicata ai cambiamenti climatici che si terra sempre a Parigi a dicembre.  Una rappresentazione visiva che ci mostra come le città siano il vero polo di attrazione per tutti i migranti, segue i flussi di denaro che tornano grazie al loro lavoro nei paesi di origine, traccia le rotte della cosiddetta emigrazione forzata dalla guerra, dalla povertà, dalla fame, dalla mancanza di diritti, dall’innalzamento del livello dell’acqua del mare che allontana dalle coste milioni di persone, dalla deforestazione di intere aree che spinge intere popolazioni a fuggire. Un enorme e decisivo lavoro di ricerca visiva che descrive, fotografa e soprattutto ci aiuta a capire la nuova geografia del nostro mondo.

Scenario “Rising Seas, Sinking Cities”
Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris
© Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith
Scenario “Rising Seas, Sinking Cities” Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris © Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith
Scenario “Speechless and Deforestation”
Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris
© Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith
Scenario “Speechless and Deforestation” Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris © Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith
Scenario “Rising Seas, Sinking Cities”
Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris
© Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith
Scenario “Rising Seas, Sinking Cities” Collection Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris © Diller Scofidio + Renfro, Mark Hansen, Laura Kurgan, and Ben Rubin, in collaboration with Robert Gerard Pietrusko and Stewart Smith