Open Call: Stratificazioni urbane fotografate

Si sente spesso dire che il nostro Paese non riesce mai ad aggiudicarsi un bando europeo. Purtroppo questa cosa spesso risulta vera. Ma non in questo caso. Ancora una volta a fare la differenza e a marcare un più per la competitività e la capacità propositiva è la creatività pugliese. Scade infatti il 19 febbraio “Urban Layers – Identity Flows”, open call fo residency promossa all’interno del Progetto “Urban Layers – New Paths in Photography” finanziato nel quadro del Programma europeo “Creative Europe – Cooperation Projects”.
Ispirato dalle prime due edizioni del Bitume Photofest, organizzate dall’Associazione Positivo Diretto, il progetto mira a favorire la partecipazione culturale urbana dei territori attraverso il linguaggio della fotografia contemporanea come forma d’arte pubblica e condivisa.
Si tratta di tre settimane di residenza artistica, aperte ad autori internazionali che si terranno dal 31 marzo al 21 aprile 2016 a Gibellina (Trapani, Sicilia, IT). Il percorso artistico sarà riservato a sei professionisti selezionati ai quali verrà chiesto di elaborare un progetto in linea con la tematica “Identity Flows”. Gli esiti artistici elaborati durante la Residenza saranno successivamente esposti nei tre photo-festival urbani previsti dal progetto. La Residenza è aperta ad artisti internazionali di età superiore ai 18 anni. La partecipazione alla Call for Residency è gratuita. Il progetto è promosso dalla seguente partnership: Università del Salento, Lecce, Fondazione Istituto di Alta Cultura Orestiadi onlus, Gibellina (Trapani), Fondazione Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo (Milano), Galleria di Arte Contemporanea GACMA SL, Malaga (Spagna), Museo della Fotografia di Thessaloniki (Grecia), Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, in collaborazione con Positivo Diretto.
Urban Layers prevede alcuni step progettuali che si susseguiranno nel 2016 e nel 2017 qui descritti:
Un programma di residenza a Gibellina (Sicilia, IT) per 6 artisti internazionali selezionati tramite Call for Residencytre photo-festival urbani nelle città di Malaga (ES), Salonicco (GR) e Lecce (IT), che avranno luogo tra maggio e settembre 2016; un meeting finale ospitato negli spazi del Museo di Fotografia Contemporanea (Cinisello Balsamo, IT) con presentazione della ricerca scientifica condotta dall’Università del Salento e condivisione del catalogo finale di progetto; una ricerca scientifica sui consumi culturali urbani promossa dall’Università del Salento (Lecce, IT) e condotta durante le varie tappe del progetto.
La Call for Projects volta alla candidatura spontanea di nuovi progetti sarà presto online sul sito di progetto.