Il luogo ideale dove cercare (e trovare) i libri senza pagarli

Libri Liberi a Bologna è una piccola libreria dove i saggi e romanzi non si comprano. Si prendono e basta. Fondata da Anna Hilbe, la libreria in via San Petronio Vecchio funziona così: chi desidera un testo può prenderlo, purché non se ne portino via più di tre alla volta. Sopravvive grazie alle donazioni, tra chi svuota casa e non sa che farsene dei vecchi classici, chi trasloca, e chi semplicemente quelle pagine le ha già lette, e desidera donarle a qualcun altro: “La nostra regola è semplice. In questa libreria i libri passano dalle mani di chi li ha letti a quelle di chi desidera leggerli”. Una specie di casa ideale del bookcrossing, la negazione dell’utopia del mercato, una condizione di felicità per chi ama leggere e di infelicità per chi con i libri ci vuole guadagnare, una tappa obbligatoria per chi come me i libri non solo li cerca, ma di solito li trova.