Neologismo sarà lei!

All’inizio fu il tramezzino, voluto da Gabriele D’Annunzio. Il panino non lo voleva chiamare sandwich, meglio un autarchico tra–mezzo. Alla fine arrivò il petaloso, e l’Italia si scoprì popolo di santi, navigatori e creatori di parole. Illusione. Leggo che il Devoto Oli, nella sua nuova versione digitale offre 300 neologismi e nuovi significati tratti dal linguaggio di attualità e politica. Ne metto in fila alcuni, daesh, hotspot, bail-in e bail-out, sharing economy, smart city, life coach, like e dislike, selfie stick, hoverboard, driverless, big data e webserie. Spesso più che neo-logismi mi sembrano dei non-logismi.