CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea

CAMeC - Centro Arte Moderna e Contemporanea
By William Domenichini (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) or CC BY-SA 2.5-2.0-1.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5-2.0-1.0)], via Wikimedia Commons

Indirizzo

Piazza Cesare Battisti, 1 19100 - La Spezia

Contatti

Tel.: +39 0187 734593
Sito web: CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea

Orari di Apertura

  • Da martedì a domenica: 11:00 - 18:00
  • Chiuso il lunedì (eccetto Lunedì di Pasqua), Natale, Capodanno e Ferragosto:

Social

A pochi passi dal lungomare della città della Spezia, nell’elegante piazza Cesare Battisti, in un prestigioso edificio di inizio secolo scorso, trova oggi la sua sede il CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea del capoluogo ligure, nato con lo scopo da un lato di esporre, incrementare e promuovere le collezioni civiche permanenti e dall’altro accogliere, segnalare, studiare le espressioni dei maggiori fenomeni artistici contemporanei, non escludendo le giovani generazioni.

La storia dell’edificio

Dopo aver ospitato una delle più frequentate scuole elementari della città in cui studiarono, tra gli altri, illustri personaggi della scena culturale e artistica della provincia ligure come lo scultore Berto Lardera e Giorgo Cozzani (autore della donazione di una delle collezioni permanenti ospitate nel museo) l’attuale CAMeC fu convertito negli anni Venti del 1900 nel tribunale penale e civile.
Quasi completamente raso al suolo sotto i bombardamenti alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, venne riedificato negli anni ’50 seguendo i disegni originari.
In seguito all’inaugurazione del nuovo Palazzo di Giustizia della Spezia, l’edificio è rimasto inutilizzato per anni.
La sua conversione in museo è frutto di una recente opera di restauro che vede come elementi caratterizzanti la realizzazione di un vano scala elicoidale e di un ascensore panoramico che conduce alle due ampie e panoramiche terrazze.

Le collezioni permanenti

Le principali collezioni permanenti del CAMeC sono tre, sono ospitate al secondo piano dell’edificio e vengono esposte a rotazione.

La Raccolta Cozzani presenta oltre 1100 opere donate alla città nel 1999 dai collezionisti spezzini Giorgio e Ilda Cozzani. Tra i capolavori troviamo circa ottanta sculture, trecento fra disegni e dipinti e un’imponente raccolta di grafiche che attraversano e documentano il ‘900 spaziando in ogni direzione. Numerosi sono i luoghi tematici presenti all’interno di questa collezione: dall’Espressionismo ai Neue Wilden, dal Bauhaus al Surrealismo, dalla Figurazione del secondo dopoguerra ad importanti testimonianze dello Spazialismo e dell’Astrattismo Geometrico fino alle correnti più recenti, come l’Arte Cinetica e Programmata, l’Optical, l’Arte Concettuale e Minimal, l’Arte Povera, il Pop la Land Art, il Fluxus, la Body Art e la Transavanguardia.

La Raccolta Ferruccio e Anna Maria Battolini documenta sessant’anni di attività nel mondo dell’arte e della “critica militante”. Ferruccio Battolini è stato una figura di spicco nella scena culturale cittadina del 900. Importante critico, scrittore, autore di epigrafi, bibliofilo, promotore di eventi culturali e organizzatore di mostre ha donato al Comune della Spezia una collezione significativa di opere realizzate da alcuni dei più importanti artisti del Novecento come Guttuso, Spinosa, Montarsolo, Nespolo solo per citarne alcuni.

La Raccolta Premio del Golfo accoglie circa 300 opere della collezione civica permanente, messe insieme con la formula del premio-acquisto ideata per la rassegna concorso del Premio Nazionale di Pittura “Golfo della Spezia”, la cui prima edizione risale al 1933 su idea di Filippo Tommaso Marinetti e Fillia. Nel corso degli anni hanno partecipato al concorso e lasciato il proprio contributo artistico autori come Accardi, Attardi, Birolli, Cassinari, Guttuso, Martin, Moreni, Morlotti, Pintaldi, Pizzinato, Prampolini, Reggiani, Santomaso, Scanavino, Sironi, Sughi, Turcato, Vedova, Zwackman.

Eventi e mostre temporanee

Nell’arco dell’anno il CAMeC ospita un fitto calendario di eventi, tra incontri, dibattiti, proiezioni e appuntamenti a latere delle esposizioni temporanee ed un significativo programma didattico.