Cromosoma XX, il punto di vista dell’arte al femminile

femminile

Verrà inaugurata il 22 maggio l’esposizione d’arte contemporanea “Cromosoma XX” che si terrà a Genova presso Palazzo Saluzzo in via Chiabrera 7/2 fino al 4 giugno 2020, per la cura di Loredana Trestin, con la collaborazione di Cristina Bianchi e l’organizzazione di Divulgarti.
Dieci opere create da dieci artiste esprimono e restituiscono l’originalità del punto di vista femminile sulla realtà e sull’arte. Dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al digital e alle installazioni, tecniche diverse sono al servizio di un sentimento di energia e vitalità che costituisce la più intima e vitale essenza del mondo delle donne.
“Si tratta del tentativo di contribuire a gettare uno sguardo alternativo, se non del tutto nuovo, sull’arte declinata al femminile e nella specificità di spiritualità talvolta inedite”, spiega Roberto Guerrini nel testo critico che accompagna l’iniziativa.

“Cromosoma XX” prende spunto dal pensiero di Eleanor Roosvelt:” Non sono riuscita, a nessuna età, ad accontentarmi di rimanere accanto al fuoco e semplicemente guardare quello che accadeva intorno. La vita va vissuta. La curiosità deve alimentare la vita. Nessuno deve, per qualsiasi motivo, girare le spalle all’esistenza”.

Espongono le artiste: Gloria Arzà, Josephine Curti, Calu Claudia Di Leonardo, Laura Longhitano, Francesca Fei, Patricia Glauser, Lilah Margar, Ludwika Pilat, Angela Sciutto e Janin Walter.