Triennale Milano e MAXXI promuovono la seconda edizione del Premio Italiano di Architettura

architettura

Triennale Milano e MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo promuovono la seconda edizione del Premio Italiano di Architettura, che quest’anno si svolgerà in Triennale e vedrà anche l’assegnazione del Premio T Young Claudio De Albertis dedicato ai giovani architetti italiani.

Il Premio Italiano di Architettura è un progetto con cadenza annuale, creato a partire dalle esperienze della Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana di Triennale Milano e del progetto YAP – Young Architects Program del MAXXI. Nel 2019 le due istituzioni hanno annunciato una nuova collaborazione che vede Roma e Milano insieme per la valorizzazione dell’architettura italiana, attraverso la promozione di opere realizzate da progettisti italiani o attivi in Italia, il cui impegno è rivolto all’innovazione, alla qualità del progetto e al ruolo sociale dell’architettura. Il Premio si svolge ad anni alterni tra Roma e Milano. La prima edizione del Premio si è tenuta nel 2020 al MAXXI.

Afferma Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano: “Con la seconda edizione del Premio Italiano di Architettura, che siamo felici di accogliere in Triennale, consolidiamo l’impegno affianco del MAXXI nel promuovere le proposte progettuali più innovative e rilevanti, capaci di affrontare le complesse sfide del nostro presente, un presente in cui è sempre più evidente la necessità di porre il progetto al centro di un ampio dibattito internazionale che ne confermi il ruolo di vero e proprio “agente di cambiamento” per la società contemporanea. In occasione di questo Premio, rinnoviamo anche la collaborazione con il Comitato Claudio De Albertis per il Premio T Young Claudio De Albertis, a conferma della comune volontà di sostenere le generazioni di architetti più giovani, che siamo certi sapranno individuare strade nuove e coraggiose.”

Dice Giovanna Melandri, Presidente di Fondazione MAXXI: “Dopo il Premio alla carriera a Renzo Piano e quelli a due giovani architette come Francesca Torzo e Lucy Styles nel 2020, la nuova edizione del Premio prende il via proprio nel momento in cui è più che mai necessario ricostruire un rapporto virtuoso tra le persone, l’ambiente e gli spazi costruiti, un momento in cui perfino la presidente della Commissione Europea ha chiamato a raccolta architetti e creativi di tutta l’Unione per contribuire alla costruzione di un nuovo paesaggio sociale e civile, da lei sintetizzato nell’espressione New European Bauhaus. La collaborazione tra MAXXI e Triennale Milano va in questa direzione”.

architettura

I Premi verranno assegnati da una Giuria internazionale che verrà nominata da Triennale e MAXXI. Per il Premio T Young, a questa Giuria si aggiungeranno tre membri nominati dal Comitato Claudio De Albertis. I progetti finalisti verranno esposti da giugno ad agosto 2021 in una mostra in Triennale e i vincitori saranno annunciati durante una cerimonia ufficiale di premiazione.

Parte integrante del Premio Italiano dell’Architettura, il Premio T Young, promosso dal Comitato Claudio De Albertis, intende valorizzare e sostenere le giovani eccellenze italiane nel campo dell’architettura. Il Premio è destinato agli architetti italiani di massimo 35 anni al 31 dicembre 2018 che abbiano operato sia in Italia che all’estero con un intervento che dovrà essere stato completato nel periodo 2018-2020. Il Comitato Premio Claudio De Albertis riconoscerà al vincitore un premio di 12.000 euro da utilizzare per progetti/formazione.

“Sostenere e promuovere le giovani eccellenze italiane è il nostro obiettivo primario – spiega Carla De Albertis, Presidente del Comitato – Siamo pertanto felici di questa importante collaborazione con Triennale e MAXXI che ci permette di offrire al vincitore opportunità di formazione e sviluppo di nuovi progetti. E di dare ai giovani un segnale di ripartenza e futuro.”

Le informazioni sono disponibili sul sito triennale.org e per il premio T Young anche sul sito premiodealbertis.it.