Culturability, quando l’azione culturale incontra la responsabilità sociale

Culturability, quando l'azione culturale incontra la responsabilità sociale

Si concluderà il 16 giugno prossimo la call per partecipare all’edizione 2020 del bando Culturability, promosso da Unipolis, la Fondazione d’impresa del Gruppo Unipol e del Gruppo UnipolSai impegnata nella realizzazione di iniziative di responsabilità sociale, nel quadro della più complessiva strategia di sostenibilità. L’edizione, che riguarderà il biennio 2020-2022, in questo tempo di emergenza sanitaria, assume una valenza particolare per la possibilità di supporto di realtà culturali che adesso stanno vivendo un momento di profonda difficoltà e di necessario ripensamento dei loro programmi e delle loro attività. Realtà che oggi più che mai sono da conservare con attenzione, perché saranno fondamentali per proteggere e riallacciare quel tessuto di relazioni, di opportunità e di concreta solidarietà di cui avremo bisogno per superare la crisi sanitaria, economica, sociale e culturale senza precedenti che ci ha investiti.
Si tratta dunque di una sesta edizione profondamente rinnovata sotto il profilo degli obiettivi, dei tempi e dei destinatari, con un budget complessivo pari a 600 mila euro.

Il programma è indirizzato a centri culturali rigenerati già attivi, in cui si sviluppano processi di innovazione culturale con impatto sociale e civico, e si sperimentano nuove logiche di collaborazione con le comunità locali. Fra le proposte che parteciperanno al bando, 15 avranno l’opportunità di partecipare a un camp, che si svolgerà nel mese di settembre. Tra queste, una Commissione di Valutazione individuerà le quattro realtà vincitrici del bando, che accederanno a un percorso di supporto articolato nell’arco di un anno e mezzo.
Sono infatti previste tre forme di sostegno: una erogazione liberale (fino a 90 mila euro per centro); sostegno all’attività di consulenza, ricerca e sviluppo (finanziabile con voucher per 30 mila euro massimo per centro); accompagnamento e supporto continuo da parte di un team di mentor (per un valore massimo di 25 mila euro per centro).

L’edizione 2020-22 del bando è promossa dalla Fondazione Unipolis in collaborazione con un’ampia rete di partner, portatori di visioni e competente differenti che verranno messe a disposizione dei partecipanti al percorso. Con il supporto di: Direzione generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Coopfond. Con il patrocinio di ANCI. Con la partnership di: Ashoka Italia, a|e Impact, Avanzi, cheFare, DamsLab, Fondazione Fitzcarraldo, NESTA Italia.

Tutte le informazioni si trovano sul sito culturability.org . Inoltre, per poter rispondere alle eventuali domande e dubbi dei centri culturali interessati a partecipare a Culturability, ogni mercoledì di maggio sarà possibile partecipare a momenti collettivi di approfondimento e chiarimento degli scopi del bando e delle modalità di partecipazione, inviando il proprio quesito all’indirizzo mail culturability@fondazioneunipolis.org.