Il Premio Futuro Sostenibile per l’Economia Circolare nei territori

premio

Un nuovo modo di produrre e consumare nel segno della sostenibilità parte dall’impegno quotidiano di ciascuno a tutti i livelli, individuale, imprenditoriale e di governo. Si tratta di un cambiamento che può essere realizzato soltanto all’interno di comunità informate consapevoli e attive. Con l’obiettivo di valorizzare i progetti dedicati alla sostenibilità ambientale e alla Circular Economy sviluppati dai Comuni, dalle imprese e dagli studenti delle scuole secondarie della provincia di Mantova nasce il Premio Futuro Sostenibile, promosso da Gruppo Tea e primo degli oltre cento eventi che costituiscono il programma in presenza e online del Food&Science Festival, promosso da Confagricoltura Mantova, ideato da FRAME – Divagazioni scientifiche e organizzato da Mantova Agricola, in programma da venerdì 2 a domenica 4 ottobre, con il tema della Metamorfosi al centro di questa quarta edizione.

Presentato venerdì 2 alle 10 nell’elegante cornice del Teatro Scientifico Bibiena e promosso insieme a Italia CircolareFondazione SymbolaPromoImpresa-Borsa Merci, il Premio Futuro sostenibile consolida il percorso di impegno e di attività sul tema della sostenibilità del Gruppo Tea puntando a stimolare la consapevolezza e l’urgenza di buone pratiche collettive di economia circolare. Una preziosa occasione, anche per presentare al pubblico le più significative esperienze nazionali di pratiche sostenibili, che potranno essere d’esempio e ispirare il territorio e il pubblico del Festival.

Ad aprire i lavori sarà Paolo Marcesini, direttore di Italia Circolare e moderatore dell’iniziativa, che alle 10.30 presenterà il Premio introducendo l’importanza strategica dell’economia circolare per un cambio di paradigma anche culturale capace di ridefinire il rapporto di coesione all’interno della comunità della provincia di Mantova. Alle 10.50, interverrà il presidente del Gruppo Tea Massimiliano Ghizzi, che illustrerà le ragioni del Premio soffermandosi sul tema Scuole, imprese ed enti locali – categorie a cui l’iniziativa si rivolge – per costruire insieme Mantova circolare e sostenibile. Alle 11, si confronteranno su Esempi e buone pratiche di economia circolare Paola Bruschi, dirigente scolastica dell’Istituto Manzoni, scuola capofila della rete provinciale Alternanza Scuola Lavoro / PCTO, Arianna Dal Frà, studentessa della facoltà di Chimica dell’Università degli Studi di Padova, il Sindaco di Marmirolo Paolo Galeotti e Marco Zanini, Segretario Generale della Camera di Commercio di Mantova e Direttore di PromoImpresa-Borsa Merci. Alle 11.45 è previsto l’intervento di Domenico Sturabotti, direttore di Symbola Fondazione per le qualità italiane, che si soffermerà sul valore dell’Economia circolare per lo sviluppo sostenibile del territorio e sul Manifesto di Assisi per una economia circolare “a misura d’uomo”.

Il Food&Science Festival si avvale di Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Regione Lombardia, Comune di Mantova, Camera di Commercio di Mantova, Federpesca, Parco del Mincio, Confcommercio Mantova, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Autorità europea per la sicurezza alimentare come partner istituzionali; di Syngenta, Gruppo Tea, Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano ed Esselunga come main partner; di Consorzio Tutela Grana Padano come partner degli eventi online; del sostegno di Fondazione Banca Agricola Mantovana; di Unaitalia e De Simoni come sponsor; Focus come partner; di Sky TG24, Rai Radio3 e “Altroconsumo” come media partner.

Per informazioni e prenotazioni, obbligatorie nel rispetto delle misure anti-Covid, occorre scrivere a relazioni.esterne@teaspa.it