Troppe armi negli Usa: via il fucile al cacciatore di Bugs Bunny

Troppe armi negli Usa: via il fucile al cacciatore di Bugs Bunny

Con il clima di tensione che cresce e Walmart che rimuove pistole e munizioni dai propri negozi, negli Usa si riflette sul libero commercio delle armi. I dati dicono che il numero di vittime per armi da fuoco negli Stati Uniti ha raggiunto i 39.773 morti nel 2017, l’anno record e il Congressional Research Service ha calcolato che negli Usa ci sono più armi da fuoco che persone: 357 milioni contro 318 milioni. Mentre con il 4,4% della popolazione mondiale, gli Stati Uniti registrano il 42% di tutti i civili armati del mondo. La Warner Bros ha deciso, dopo l’omicidio di George Floyd e le proteste che ne sono derivate, di produrre le nuove serie di cartoni animati Looney Tunes con alcuni accorgimenti. Taddeo (che in originale si chiama Elmer Fudd) è stato disarmato: niente più fucile per il cacciatore di Bugs Bunny. Taddeo si impegnerà nel suo solito compito di eliminare il coniglio blu con un’arma bianca, per la precisione una falce. Un altro nemico storico di Bugs Bunny, il pistolero Yosemite Sam, rischia di vedersi sparire dalle mani le sue inseparabili pistole. A tranquillizzare gli appassionati che temono una perdita di identità dei personaggi ci ha pensato il produttore esecutivo della serie Peter Browngardt: la dinamite, le esplosioni, la classica incudine che cade dal cielo e ogni genere di trappola saranno garantite.