Il virus del contrappasso

virus
Perché definire il Covid-19 il virus del contrappasso? Francesco Morace, Presidente di Future Concept Lab e ideatore del Festival della Crescita, esamina le conseguenze della pandemia da Coronavirus sulla nostra società e sulle nostre vite.

 

Lo abbiamo definito il Virus del Contrappasso.

Esalta la verità dei numeri smentendo la girandola delle opinioni.
Restituisce il tempo sacrificato ma riduce lo spazio in cui poterlo vivere.
Vanifica le frontiere dimostrando che gli stranieri siamo noi.
Potenzia l’invisibile nell’era della visibilità.
Minaccia il respiro migliorando la qualità dell’aria.
Costringe a casa le famiglie riconsegnando ai genitori il ruolo di educatori.
Vendica il mondo animale imponendo l’inaspettato.
Ridicolizza l’opinione del popolo valorizzando la competenza degli esperti.
Colpisce i nonni per la disperazione dei nipoti.
Radicalizza i sentimenti facendo emergere gli “affetti” collaterali.
Penalizza il contatto fisico dimostrandone l’insostituibilità.
Elimina gli eccessi dando forza all’essenziale.
Favorisce lo smart-working recuperando il ruolo delle relazioni.
Elimina gli alibi maschili dimostrando la superiore forza del femminile.
Isola le persone indicando il bisogno di reciprocità.
Smantella il sovranismo alimentando la coscienza planetaria.

Non credo al castigo biblico, ma Dante era un genio.