Festival delle Geografie 2020 in streaming. I relatori di domenica 31

Festival Geografie

Fino al 31 maggio avrà luogo la quarta edizione del Festival delle Geografie, l’evento a tema geografico ideato e organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Officine del Levante in collaborazione con TAM TAM – Tutta un’altra musica, e di cui MEMO è media partner. La novità di quest’anno è che, per la prima volta, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza per il contenimento dell’emergenza Covid-19, l’evento si svolge in streaming.
Lo svolgimento fisico è nella sala del Consiglio comunale di Levanto, gentilmente messa a disposizione, con la presenza di un operatore e del moderatore, in collegamento streaming con ciascun relatore. Ogni intervento sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina del Festival delle Geografie, con la possibilità di fare domande e ricevere risposte, registrato e caricato successivamente su YouTube. Per i dettagli del programma e le modalità di partecipazione, basta consultare la pagina Facebook del Festival.
Per i tre giorni dell’evento, MEMO pubblica gli abstract degli interventi dei relatori, divisi per giornata. Presentiamo oggi quelli di domenica 31.

 

Festival GeografieRIPARAZIONI ALLA TERRA
di Eugenio Bordoni
Vice Presidente della Fondazione Manarola Cinqueterre

La Fondazione Manarola Cinqueterre nasce a marzo del 2014 dopo circa un anno di gestazione durante il quale un numero sempre crescente di persone ha contribuito partecipando alle numerose riunioni pubbliche.
La scelta di una fondazione di partecipazione ha consentito di costituire il capitale sociale necessario grazie alle donazioni ricevute, fra gli altri, da oltre il 50% delle famiglie manarolesi.
Il capitale sociale è costituito da denaro e terreni situati nell’area di intervento della Fondazione, compresa nel Parco Nazionale delle Cinque Terre e costituita dai campi terrazzati sovrastanti il borgo di Manarola, che attualmente sono in gran parte abbandonati.
L’obiettivo primario della Fondazione è la raccolta di fondi destinati a ricostruire i muretti a secco franati e rimettere a coltura i campi abbandonati, per ridare al paesaggio l’aspetto e la funzione che ha avuto per secoli e fino a pochi decenni fa.

 

Festival GeografieCOMPRENDIAMO CHE TEMPO FA
di Gianfranco Saffioti, alias Il Meteorologo Ignorante
Meteorologo, fondatore di LIMET e del portale GAIAINCAM

Meteorologo per passione, ignorante per definizione, Il Meteorologo Ignorante nasce sostanzialmente dalla voglia, mai sopita, di condividere pensieri, considerazioni e un modo di approcciare la meteorologia fuori dai soliti schemi convenzionali, con un occhio (critico) alle politiche che riguardano la salute, l’ambiente, il territorio in cui viviamo, il rischio idrogeologico e la gestione delle allerte.
Da fondatore di LIMET (Associazione Ligure di Meteorologia) nel 2007 a presidente sino al 2017, ha guidato l’Associazione verso un nuovo modo di fare meteorologia, cercando di colmare la distanza siderale ed evidente tra istituzioni, enti preposti e popolazione.
Da pochi mesi, infine, sta portando avanti un progetto per il monitoraggio meteorologico, per la sorveglianza idrogeologica e di promozione turistica attraverso il portale GAIAINCAM mediante l’installazione di webcam ad alta risoluzione che garantiscono un flusso video in streaming disponibile per tutti.
Divulgare la meteorologia con un linguaggio semplice e aperto a tutti, a partire dai principi su cui questa scienza si fonda, è la missione del Meteorologo. Capire come la geografia dei territori impatta sul clima e come la meteorologia influenza i flussi turistici non sarà così difficile, dopo averlo ascoltato.

 

Festival GeografieUN VIAGGIO TRA SPIRITUALITÀ E GEOGRAFIA: ANTICHE VIE DI COLLEGAMENTO (VIE DEL SALE) DA LEVANTO ALLA PIANURA PADANA
di Laila Ciardelli e Piera Ughetto
Operatori Nazionali Tutela Ambiente Montano per il CAI La Spezia

La quarta edizione del Festival delle Geografie è organizzata da Officine del Levante con il Patrocinio della Sezione CAI La Spezia, che si sarebbe dedicata all’attività di promozione turistica con un’escursione guidata.
L’escursione sarà comunque raccontata da Laila Ciardelli e Piera Ughetto della Commissione Tutela Ambiente Montano (Liguria, Piemonte e Val d’Aosta) e iscritte nella Sezione CAI della Spezia, con la proiezione di slides realizzate sul percorso dei borghi a monte, da Piè dell’Erta verso Montale quindi Casella, Dosso, Lavaggiorosso, Lizza e ritorno a Piè dell’Erta.
A seguire Laila e Piera presenteranno il loro lavoro, dedicato all’evento, dal titolo ”Un viaggio tra spiritualità e geografia : antiche vie di collegamento (Vie del Sale) da Levanto alla Pianura Padana”. Nel loro viaggio hanno considerato l’importanza della Pieve di Ceula quale punto strategico nella baia di Levanto e snodo fondamentale per le vie di comunicazione tra la costa e l’interno.

 

Festival delle Geografie 2020 in streaming. I relatori di domenica 31A MANDOLIN JOURNEY – MANDOLITALY
Video musicali del Carlo Aonzo Trio

Evento di chiusura del Festival delle Geografie 2020, come da tradizione nel segno della musica.
Si tratta di video musicali del Carlo Aonzo Trio, i quali presenteranno brani tratti dai loro due dischi, ovvero “A Mandolin Journey” e l’ultimo “Mandolitaly”.
Verrà presentato un accattivante viaggio sonoro legato al mandolino, visto nelle diverse letterature musicali.
Accompagnato da Lorenzo Piccone (chitarra) e Luciano Puppo (contrabbasso), il mandolinista di fama mondiale Carlo Aonzo ci guiderà in un percorso che prenderà il via dalle coste partenopee e dalla più classica tradizione mandolinistica italiana, passando attraverso brani legati sia al repertorio classico sia ai temi della musica tradizionale europea, per arrivare al repertorio delle Americhe, tra il Nord e il Sud.
In un video sarà presente anche Fabio Rinaudo, da molti anni uno dei più rappresentativi suonatori di cornamusa in Italia.
Il video del Carlo Aonzo Trio, una anteprima musicale di quello che il futuro riserverà dal vivo, sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina del Festival delle Geografie e caricato successivamente su YouTube.