Levanto Music Festival – Amfiteatrof. Il burlesque surrealista di Erik Satie

Satie

La trentesima edizione del Levanto Music Festival – Amfiteatrof chiude in bellezza il mese di luglio con lo spettacolo teatrale SatiErik – Burlesque Surrealista, che avrà luogo domani sera. Ispirata agli scritti del compositore e pianista francese Erik Satie (1866-1925), la rappresentazione si avvale dei testi di Fausto Cosentino, Direttore artistico teatrale del Levanto Music Festival – Amfiteatrof, che ne cura anche la regia.
La rassegna musicale dedicata al violoncellista Massimo Amfiteatrof, di cui MEMO è media partner, si svolgerà in presenza a Levanto fino al 12 settembre 2021 e sarà quasi interamente trasmessa in streaming sulla pagina Facebook del Festival.

SatiErik – Burlesque Surrealista

Sabato 31 luglio, Auditorium Ospitalia del Mare, ore 21.30

Testo e regia: Fausto Cosentino. Interpreti: Andrea Benfante e Anna Giarrocco. Al pianoforte: Isaias Flores Lugo. Luci: Alessio Siena.

Prendendo spunto dagli scritti di Erik Satie si costruisce uno spettacolo di citazioni, aforismi, battute fulminanti, brani di lettere e, naturalmente, composizioni dell’Autore: una carrellata che, utilizzando la tecnica del burlesque inglese (in Italia si direbbe “avanspettacolo”), attraversa il clima culturale del periodo a cavallo fra la fine dell’Ottocento e il primo trentennio del Novecento mettendo in evidenza l’arte singolare del musicista.
Lo spettacolo – su testi elaborati da Fausto Cosentino, che ne cura anche la regia – si avvale della partecipazione di un attore cantante – Andrea Benfante – , di una cantante-attrice – Anna Giarrocco – e del pianista esecutore e accompagnatore Isaías Flores Lugo.

Temperamento fuori dagli schemi, irriverente verso le tradizioni musicali, Erik Satie con le sue composizioni arriva a intuizioni ardite, anticipando molte caratteristiche delle avanguardie del Novecento.
Agli inizi della sua carriera Erik Satie era, di fatto, un pianista di cabaret, e le sue composizioni di quel periodo rappresentano una satira molto forte contro l’accademismo e la cosiddetta musica colta.
Un precursore. Molti lo hanno definito così. In effetti chi cerca di rinchiuderlo in una sbrigativa definizione non tiene conto delle innovazioni introdotte nella musica da Satie.
Personaggio leggendario della musica moderna, spirito bizzarro e irriverente, acutissimo, ironico, l’essenza di Satie si avverte nelle sue rapide battute, nei testi marginali, nei biglietti, negli interventi, nei titoli delle sue opere, nella sua corrispondenza e soprattutto nelle istruzioni e indicazioni agli interpreti delle sue composizioni.

Musicisti quali Debussy, Honegger, Milhaud, Poulenc e tanti altri che hanno segnato indelebilmente il primo Novecento – quel periodo ricco di fermenti creativi e culturali che rivoluzionerà per sempre il mondo dell’Arte – erano amici di Satie e lo consideravano loro ispiratore.
La sua collaborazione con Jean Cocteau ha prodotto il rivoluzionario e “scandaloso” balletto Parade, scene e costumi di Picasso, coreografia di Léonide Massine per i Ballets Russes di Sergej Diaghilev.
Per primo, nella storia della musica e del cinema, Satie ha composto una colonna sonora originale per il film Entr’acte di René Clair.

Per accedere allo spettacolo in presenza è obbligatoria la prenotazione al numero 3408186956 fino a esaurimento dei posti disponibili. Verrà applicato il protocollo di sicurezza anti Covid-19 vigente e sarà obbligatorio indossare la mascherina.
L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Levanto Music Festival – Amfiteatrof.
Per maggiori dettagli, è disponibile la scheda dello spettacolo sul sito della rassegna.

Levanto Music Festival - Amfiteatrof. Il burlesque surrealista di Erik Satie

SatiErik – Burlesque Surrealista, Levanto, Auditorium Ospitalia del Mare, 31 luglio 2021.